Il Noleggio a Lungo Termine

Il noleggio a lungo termine è in crescita

Negli ultimi anni, e in particolare dal 2014 in poi, il Noleggio a Lungo Termine si è reso protagonista, nel settore dell’industria automobilistica, di una crescita a dir poco eccezionale. Per avere un’idea della portata del fenomeno, è sufficiente pensare che nel 2015 i noleggi a lungo termine sono stati caratterizzati da un aumento di più di 600 milioni di euro: ma quel che contribuisce a mettere ancora di più in risalto tale tendenza è la ripresa molto modesta degli acquisti. Si tratta, dunque, del sintomo di una migrazione, da parte di una fetta di clientela sempre più ampia, dal leasing e dall’acquisto in direzione del NLT.

Se fino a qualche tempo fa le società che si occupavano di noleggio a lungo termine pensavano unicamente a rimpiazzare le auto che concludevano il periodo di noleggio, così che la flotta circolante restava più o meno stabile nel contesto di un mercato maturo, da un paio di anni a questa parte i numeri delle immatricolazioni per il noleggio a lungo termine sono state decisamente superiori ai numeri delle vetture in scadenza e vendute. Nel 2015 i numeri hanno parlato chiaro: tra esportazioni, radiazioni e cessioni, le società di noleggio a lungo termine si sono “sbarazzate” di 162mila veicoli, mentre hanno deciso di comprarne ben 192mila, vale a dire 30mila in più.

Vantaggi fiscali del noleggio a lungo termine 

Questo vuol dire solo una cosa: che la domanda di auto noleggiate a lungo termine è in ascesa, per una clientela che non comprende più unicamente le aziende, ma che coinvolge anche i privati, i liberi professionisti e i lavoratori autonomi. Che, per altro, possono usufruire di vantaggi fiscali non indifferenti, con incentivi alquanto rilevanti sotto forma di deduzioni e di detrazioni

Ma la fiscalità non è il solo motivo per il quale sempre più persone si stanno orientando verso il noleggio a lungo termine, che si fa apprezzare anche per la sua versatilità e per la flessibilità che garantisce: per esempio, consentendo alla clientela di decidere se versare un anticipo all’inizio del contratto, in modo che le rate risultino più “leggere”, o se distribuire la somma dovuta nel canone mensile da pagare. Ovviamente, tra le tante ragioni che hanno reso attraente il NLT c’è anche il risparmio – evidente e concreto – che questa soluzione assicura: può arrivare, in alcuni casi, sino al 30% rispetto alle spese che comporterebbe un’auto di proprietà.

Tendenza positiva del noleggio a lungo termine 

Ecco perché tutti gli addetti ai lavori prevedono che la crescita del Noleggio a Lungo Termine sia destinata a continuare ancora per molto tempo, secondo un trend di ascesa che potrebbe essere ulteriormente amplificato da una fiscalità interessante e allettante. Il fatto che la formula presupponga un servizio all inclusive – che prevede che il canone mensile comprenda il pagamento della polizza assicurativa e delle relative garanzie, del bollo, della tassa di proprietà, delle spese di manutenzione ordinaria e straordinaria e del tagliando – è un ulteriore fattore di merito da non sottovalutare. Tutto lascia credere che già nel 2016 la soglia delle 200mila auto immatricolate per il noleggio a lungo termine possa essere abbattuta. 

Vuoi maggiori informazioni o richiedere un preventivo? Visita questo sito.

Categorie: Servizi