rinoplastica estetica

Un naso perfetto con la rinoplastica

Il rimodellamento del naso e la sua armonizzazione con i caratteri principali del viso, sono i criteri fondamentali su cui si fonda la rinoplastica.

Avendo una posizione centrale e definendo i rapporti con le varie parti del viso, il naso assume infatti un ruolo centrale nell’estetica, attirando inevitabilmente l’attenzione dello sguardo.

Perché si richiede una rinoplastica

I difetti del naso possono spaziare dal gibbo alla forma delle narici, richiedendo interventi fortemente personalizzati.

Ciò che spinge una persona a richiedere un intervento estetico di rinoplastica può concentrarsi su un unico punto del naso o su più difetti evidenti. Non è infatti raro riscontrare un naso lungo ed aquilino, così come narici larghe e dorso grosso; in tal caso l’intervento di rinoplastica mira a migliorare l’aspetto esteriore, creando un rapporto armonioso non solo con il viso intero ma anche con le sue stesse singole porzioni.

I migliori risultati si ottengono quando il chirurgo possiede l’abilità di rendere il naso estremamente naturale nella forma e nelle dimensioni, senza standardizzarlo in base alle mode e ai cliché della bellezza.

Visita medica pre-intervento

Una visita medica preventiva risulta indispensabile per valutare lo stato della struttura nasale e discutere col paziente sui risultati.

Prima di procedere all’intervento vero e proprio, il medico ha la necessità di visitare il paziente per valutare alcuni importanti parametri, quali: elasticità e spessore della cute, dimensioni e forma del naso, architettura ossea, stato delle strutture interne e il rapporto con il resto del viso.

Il medico tiene inoltre conto delle richieste specifiche del paziente, richiedendo quali siano i punti critici che creano maggior disagio psicologico. Sarà inoltre effettuata una simulazione digitale attraverso la quale vengono mostrati i risultati possibili dell’intervento e la compatibilità con le aspettative del richiedente.

Precauzioni preliminari

Il medico richiede esami specifici e precauzioni previo intervento, affinché quest’ultimo risulti scevro di complicazioni.

Il paziente che deve sottoporsi ad un intervento di rinoplastica dovrà attenersi ad alcune misure preliminari che riducano i rischi e rendano più agevole l’operazione e il decorso post-operatorio.

Sarà quindi necessario fare molta attenzione a non raffreddarsi, sospendere eventuali farmaci, ridurre o eliminare del tutto l’uso di sigarette ed eseguire gli esami pre-operatori richiesti necessari a valutare lo stato di salute generale.

Esami del sangue ed ECG saranno fondamentali per garantire l’assenza di condizioni di rischio che potrebbero compromettere l’intervento.

In cosa consiste la rinoplastica

La rinoplastica si adatta alle richieste del paziente e ai difetti presenti.

L’intervento si esegue in anestesia generale profonda ed anestesia locale. Dopo un’incisione della cute e lo scollamento della stessa dal setto, la rinoplastica prosegue secondo i difetti specifici esistenti. Può quindi includere l’eliminazione del gibbo, la correzione delle cartilagini triangolari ed alari, la riduzione ed il rimodellamento della punta del naso o il rimodellamento delle narici. A fine intervento viene applicato sul dorso un tutore per consentire ai tessuti sottostanti di stabilizzarsi nella guarigione.

Categorie: Medicina