prevenzione in odontoiatria in Emilia Romagna

Il trattamento del tartaro in odontoiatria in Emilia Romagna

La salute dei denti è molto importante e per questo motivo presso l’odontoiatria in Emilia Romagna è possibile trovare tutti i servizi necessari per una corretta prevenzione e cura dei denti.

 

Prevenzione e ablazione del tartaro

La prevenzione è la prima tappa fondamentale per la cura dei denti e del cavo orale, infatti, grazie alla prevenzione è possibile avere denti sani a lungo ed evitare patologie gravi dovute all’aggravamento di disturbi facili da prevenire.

Il primo responsabile dei problemi ai denti è il tartaro, si tratta di un deposito di placca batterica dovuto a cibo e sali minerali normalmente presenti nella saliva, se non eliminato può anche portare alla perdita dei denti perché distrugge la struttura di sostegno del dente.

Per evitare la formazione di tartaro è necessario osservare una corretta igiene orale, lavandosi i denti dopo i pasti principali ed utilizzando il filo interdentale.

[title img: prevenzione in odontoiatria in Emilia Romagna]

Non sempre ciò basta perché in alcuni casi, ad esempio, cattivo allineamento, la formazione è facilitata, per questo è necessario rivolgersi periodicamente al proprio odontoiatra per eliminare il tartaro tramite detartrasi. Tale trattamento può essere effettuato con strumenti ad ultrasuoni o con strumenti manuali. Gli ultrasuoni, se usati da professionisti di particolare competenza, non danneggiano i tessuti del dente e permettono l’ablazione anche dei depositi più voluminosi e duri, mentre la tecnica manuale è più indicata per la rimozione di tartaro in siti piuttosto delicati.

 prevenzione in odontoiatria in Emilia RomagnaPatologie del parodonto

Il tartaro è responsabile anche di patologie al parodonto, le strutture di sostegno del dente. La principale malattia che colpisce tali strutture è la piorrea, questa patologia oltre ad essere dovuta a cattiva igiene orale, può essere anche ereditaria ed è aggravata dal tabagismo.

In odontoiatria in Emilia Romagna è possibile avere un trattamento idoneo.

E’ bene sottolineare che anche in questo caso solo una diagnosi precoce può aiutare ad evitare la perdita dei denti; un primo campanello di allarme è dato dal sanguinamento delle gengive quando si spazzolano i denti. Se inizialmente il trattamento può limitarsi ad una detartrasi approfondita con una levigatura radicolare, ovvero la rimozione del tartaro nascosto sotto le gengive fino ad arrivare alle tasche parodontali, con l’aggravarsi della patologia può essere necessario intervenire con innesti di tessuti molli o ossei o ancora con la chirurgia dei lembi. Nel caso in cui non sia possibile salvare i denti può essere necessario procedere all’estrazione ed in seguito a protesi fisse o mobili.

 

Implantologia

La sostituzione dei denti mancanti con implantologia è di sicuro il trattamento da preferire, esso consiste nell’inserire all’interno dell’osso mascellare o mandibolare un perno in titanio. Questo ha la funzione di sostituire l’apparato radicolare del dente. Su questo viene fissato il moncone sempre in titanio e la protesi in ceramica. L’implantologia dentale offre la certezza di avere denti del tutto simili per funzionalità ed estetica ai denti naturali, inoltre, non si ha il fastidio dei denti che si muovono. In caso di patologia al parodonto questo tipo di intervento deve essere eseguito solo se il paziente è disposto a curare in modo molto meticoloso l’igiene orale e a sottoporsi periodicamente a visite presso l’odontoiatria in Emilia Romagna.

In caso contrario è molto probabile la perdita degli impianti a causa di perimplantite.

Categorie: Medicina